AFFISSO: una grande risorsa per gli allevatori di prestigio

A cura di Giovanni Mazzone

Quando parliamo di affisso intendiamo indicare la denominazione di un allevamento, rappresentato dall'appellativo che viene prima o dopo il nome del cane. 


 È praticamente il cognome nel cane o come era anticamente anche per l'uomo il suo "soprannome", ma nello stesso tempo è la casata che l'allevatore sceglie di dare al proprio allevamento. 

 L'affisso è testimone di grande valore anche affettivo

 Può essere un semplice cognome come ho detto, dato da un novizio senza pretese e niente di più, oppure può essere un marchio che corrisponde a decine di scelte, rinunce, ricerche, scarti e sacrifici operati nella storia di un selezionatore.

 Per gli allevatori coscenziosi è da una parte una responsabilità e dall'altra motivo di orgoglio, è la testimonianza di anni e anni di studi su alcune caratteristiche ricercate, una sorta di disegno colorato sulle sensazioni, sulla conoscenza e sulla capacità di affermare in un cucciolo quello che avevano nella mente. 

 Un marchio di fabbrica per i migliori. 

 Molti Pitbull provenienti da selezioni specifiche con affisso registrato, sono riconoscibili tra decine di cani, proprio come il rosso per la Ferrari, perché l'affisso è un modo per rappresentare le proprie selezioni e contraddistinguere un tipo di lavoro quindi fissarlo con delle specifiche che identifichino la tipologia e il lavoro. 

 

Come si ottiene un affisso nella cinofilia non ufficiale?

 Nella cinofilia non ufficiale il rilascio dell'affisso è affidato al Club. Fipken rilascia affisso secondo i seguenti requisiti: 1) Essere in possesso di tre cani della medesima razza, di cui almeno una fattrice. 2) Essere maggiorenni ed essere residenti in Italia. 3) Non avere riportato condanne per maltrattamento o reati contro gli animali.

Come funziona per la cinofilia ufficiale Enci?
Per richiedere l'affisso in Enci ci sono alcune condizioni a cui l’allevatore deve attenersi:
1) Che sia proprietario di almeno 2 fattrici della medesima razza.
2) Che abbia prodotto e iscritto ai libri genealogici italiani almeno 2 cucciolate della stessa razza delle fattrici.
3) Che non abbia subito condanne e che non abbia un procedimento in corso per reati a tutela del sentimento per gli animali, in merito all’attività di allevamento svolta o al commercio di cani.
4) Abbia sottoscritto il codice etico dell’allevatore di cani. e) sia residente in Italia. f) Abbia versato la somma di Euro 600 + spese varie (bolli, fotocopie, ecc).
Ci sono verifiche tecniche per l'ottenimento dell'affisso?
Fipken fa differenza tra allevatori occasionali, per i quali non ci sono verifiche, e allevatori professionali, per i quali ci sono una serie di requisiti da rispettare. Nella cinofilia ufficiale come decretato dall’ ENCI stesso nel consiglio direttivo del 30-11-2009, si legge testualmente che l’ottenimento dell’ affisso non passa attraverso verifiche zootecniche da parte dell’ente, ciò significa che chiunque abbia i requisiti principali elencati sopra, può ottenerlo senza che l’ENCI abbia verificato personalmente alcunchè riguardo la serietà dell’allevatore, quindi il suo lavoro di selezione e la gestione dell’allevamento.

Se ho comprato un maschio e una femmina con pedigree, ma non ho affisso, che affisso uscirà?
Generalmente i cuccioli seguiranno l'affisso della madre, perché si considera l'unica certa.

Se due allevatori con affisso fanno una cucciolata insieme, quale affisso prenderanno i cuccioli?
Questo è un caso particolare dove la scelta dell'affisso deve essere concordata prima e per iscritto tra i due allevatori. Si potrà scegliere di mettere uno solo degli affissi oppure entrambi, per scrittura privata. Se non c'è accordo i pedigree saranno emessi con l'affisso della madre.

Posso mettere il mio cognome in una prima registrazione?
Se si tratta di una prima registrazione, il proprietario può inserire anche il proprio cognome prima del nome del cane, in quel caso quella attribuzione non ha propriamente il senso di un affisso, ma una maggiore precisazione per la corrispondenza tra il cane e la persona che ha richiesto la registrazione.

Se mi hanno accettato l'affisso, posso cambiare il nome ai cani che ho già?
L'affisso dei cani che già ne hanno uno non si può cambiare per nessun motivo, come non si può cambiare il cognome di una persona (se non per motivi eccezionali). Chi ha un affisso può dare il nome ai cuccioli che produrrà nella propria selezione, quindi i cuccioli che avrà generato il sig. Bianchi con affisso BIANCHI'S, potranno ottenere una registrazione presso il Club, con un nome tipo: "BIANCHI'S MASANIELLO".

Posso scrivere oltre l'affisso il nome con cui chiamo il mio cane?
Se l'allevatore è d'accordo si potrà riportare anche il nome con cui chiamiamo il nostro cane. Ad esempio, su richiesta dell'allevatore, il cucciolo della selezione BIANCHI'S, potrà ottenere sul pedigree, oltre al suo nome, anche quello con cui viene chiamato dal nuovo proprietario. Il nome sul pedigree sarà così composto: "BIANCHI'S MASANIELLO AKA PULCINELLA".

Ho litigato con l'allevatore, posso evitare di mettere l'affisso al mio cane?
Scrivere il nome di un cane (a meno che non si tratti di casi eccezionali o foto del tutto intime), senza riportare il suo cognome o "affisso" può essere una grave scorrettezza. Che ci siano stati litigi o incomprensioni, questo non permette a nessuno di cancellare l'affisso di un cane, a meno che non si preferisca fare una prima registrazione, ma sarebbe comunque una forzatura. Giusto per capirci sarebbe come una madre che litiga con il proprio marito, si prende il diritto di togliere il cognome del marito al figlio della coppia. Il lavoro degli allevatori va rispettato e le persone che cambiano l'affisso o lo cancellano commettono un abuso molto serio.

Ma se ho un affisso sono allevatore?
Nella pratica chi ha un affisso è ovvio che abbia anche la volontà di fare un percorso da allevatore, quindi di allevare. Ma l'affisso resta solo il "legante" con cui una persona sceglie di chiamare la sua selezione, è come registrare un cognome e prendersi le responsabilità di alcune scelte (cosa giusta). Ma questo non ha nessun nesso con le competenze da allevatore, con e senza affisso potresti essere un allevatore novizio, o un allevatore incompetente, questo che tu abbia 30 cani o solo 3.

Come posso avere delle garanzie, visto che l'affisso non è già in sé una garanzia?
Fipken fa esplicita differenza tra allevatori occasionali e allevatori professionali (inteso come requisito di competenza). Il nome degli allevatori certificati da Fipken è riportato pubblicamente sul sito www.fipken.com. Gli allevatori professionali sono coloro che hanno fatto un percorso di studio, sia sulla razza che sui requisiti per avere un allevamento. Questo non significa che saranno i migliori allevatori del mondo, ma che di certo hanno la competenza adeguata per offrire al cliente tutte le garanzie sulla loro selezione e hanno maturato un esperienza tale da fare la differenza con molti allevatori che non hanno ottenuto questo riconoscimento. Fipken si pone come garanzia per i propri allevatori e offre una tutela per chi acquista da allevatori professionali