Polo Italiano cinofilia atletica

Descrizione immagine

Temi di cinognostica e cinometria

a cura di Giovanni Mazzone

Costruzione di un cane
Pitbull e Amstaff, la loro iscrizione in cinometria

Pochi appassionati conoscono i principi di osservazione della cinometria, ma qualsiasi giudizio si basa sulle misure e sulle proporzioni, quindi è indispensabile fare delle premesse basilari per una corretta interpretazione dell’argomento.
 
Una delle caratteristiche più importanti nel giudizio di un cane è la sua visione laterale, e nello specifico la proporzione tra lunghezza e altezza "COSTRUZIONE". Allevatori e giudici, ma anche appassionati che trattano temi di cinotecnica e cinometria, sentono spesso parlare di “iscrizione” nel quadrato o nel rettangolo (orizzontale e verticale), andiamo ad approfondire in cosa consiste la misurazione.
Lo standard cinometrico di qualsiasi cane da lavoro è stato ideato a secondo della funzionalità ricercata, e lo standard a sua volta è stato studiato per quelle caratteristiche strutturali che in cinetica (studio del movimento dei corpi), ottimizzano gli obbiettivi (es. un levriero è costruito in un quadrato per l’allungo e la velocità, ma anche per la resistenza).

Ogni caratteristica di un cane ha un motivo specifico a livello anatomico e tutto è ideato secondo degli studi specifici sulla struttura dei cani più performanti e funzionali, sempre in relazione allo scopo funzionale della razza.
Descrizione immagine
La misura delle proporzioni laterali che determinano la costruzione di un cane (rapporto tra altezza e lunghezza del tronco), si effettua con le seguenti modalità:
ALTEZZA- Quando il cane è in posizione naturale di stazione collocate il cinometro partendo dal suolo per arrivare al garrese passando per la punta del gomito.
LUNGHEZZA TRONCO- Quando il cane è in stazione, posizionate il cinometro (o in mancanza un metro flessibile) partendo dalla punta della spalla fino alla punta della natica.
Descrizione immagine
L’iscrizione di un cane come abbiamo già detto è una delle osservazioni più importanti, ma per quale motivo i cani vengono selezionati con una specifica proporzione laterale?

Prenderemo in esame uno studio molto interessante del dott. Barbieri Ignazio, chiamato “ CLASSIFICAZIONE OPERATIVA” (funzionale ad uno specifico scopo lavorativo).

La classificazione è suddivisa in quattro gruppi che comprendono tutte le razze esistenti: TROTTATORI, GALOPPATORI, GALOPPATORI VELOCISSIMI, DI FORZA.

CARATTERISTICHE DEL TROTTATORE (o cane della resistenza)
I trottatori sono costruiti nel rettangolo e sono sempre più lunghi che alti, hanno una groppa inclinata 300°\340°, un metacarpo più angolato e flesso (vicino ai 70°), il posteriore è ben angolato e il piede non è raccolto ma leggermente aperto.
CARATTERISTICHE DEL GALOPPATORE (Il galoppatore velocissimo ha una sezione dedicata ai cani da corsa come i levrieri)
I galoppatori sono costruiti nel quadrato, la groppa è pressappoco orizzontale 340°\360° (nello schema il 360° coincide con lo 0°) metacarpo lievemente flesso 75°\80°, piede molto raccolto (piede di gatto).
CARATTERISTICHE DEL CANE DI FORZA (cane generalmente da presa selezionato per sviluppare e potenziare la forza e non la resistenza o la velocità)
Scarsa importanza per il quadrato o il rettangolo nelle proporzioni tra altezza e lunghezza, groppa arcuata o sellata per il peso da trasportare, maggiore importanza per la struttura ossea imponente e robusta, cranio e mandibola ben sviluppati, arti corti e piedi larghi.

Descrizione immagine
QUADRATO: Nel cane costruito nel quadrato le proporzioni tra altezza e lunghezza del tronco sono molto simili. Chiameremo cani costruiti nel quadrato tutti i cani che hanno un rapporto ALTEZZA\LUNGHEZZA DEL TRONCO uguale o entro la tolleranza del 5%.
RETTANGOLO (orizzontale, verticale): Nel cane costruito nel rettangolo le proporzioni tra altezza e lunghezza del tronco sono maggiori per una delle due caratteristiche di oltre il 5% (il rettangolo può essere proiettato sia in orizzontale che in verticale).
Nei nostri corsi precisiamo più volte che un buon giudice deve riuscire a misurare ad occhio e in maniera abbastanza veloce la costruzione laterale di un cane, quindi la sua misura delle proporzioni tra altezza e lunghezza del tronco. Per ottenere un buon occhio bisogna esercitarsi a osservare le proporzioni laterali di un cane decine se non centinaia di volte alla settimana.
Ne consegue che un giudizio in cinofilia è soprattutto una valutazione cinometrica, quindi una valutazione delle misure e delle forme geometriche che sono indicate (generalmente) nello standard e nelle guide morfologiche di riferimento.


Nello specifico le razze:
PITBULL UKC: Il Pitbull Ukc è costruito in un quadrato proiettato verso il rettangolo ma nei limiti del margine di tolleranza.
PITBULL ADBA: Il Pitbull Adba è riportato nello standard in un quadrato, ma generalmente si proietta più verso i cani trottatori, che si spostano nel rettangolo.
AMSTAFF: L'Amstaff ha una similitudine forte con il Pitbull Ukc, è costruito in un quadrato proiettato verso il rettangolo ma nei limiti del margine di tolleranza.
Descrizione immagine

 


1
2
3
4
5