Polo Italiano cinofilia atletica

Descrizione immagine

La cura del cane con prodotti naturali

L'Omeopatia in campo cinofilo è un ottimo strumento per curare numerosi disturbi e spesso è efficiente più di farmaci che hanno controindicazioni pericolose per i nostri amici.


Procuratevi un frullatore per sminuzzare o un recipiente dove frantumare semi e piante.

Descrizione immagine

Per l’apparato cardiocircolatorio

  • Affanno e affaticamento cardiaco

-          infuso di guaiaco, 5 g di polvere di corteccia in una ciotola d’acqua bollente.

-          decotto di foglie di matè, 5 g in 100 g d’acqua.

-          Infuso di valeriana, 10 g di radice in 30 g di acqua bollente; 1 cucchiaio da caffè ogni ora durante la crisi.

Per l’apparato digerente, alimentazione, metabolismo

  • Contro l’alito cattivo

-          tritare dell’ortica nella zuppa.

  • Per aumentare l’appetito

-          infuso di camomilla romana, lasciare un pizzico di fiori in 1 ciotola d’acqua.

-          infuso di cannella, lasciare 2 g di polvere in una ciotola d’acqua.

  • Convalescenza

-          decotto di china, 2 g di polvere al giorno.

-          mettere in un quarto di vino rosso naturale 5 g di china, 5 g di bacche di ginepro, 5 g di genziana maggiore, 5 g di cannella; 3 cucchiai da tavola al giorno.

-          Cola, 1 g di polvere in un po’ di miele o latte zuccherato.

-          infuso di colombo, da 0,50 g a 1 g di fettine o polvere con miele.

-          noce moscata, 1 g di noce in un po’ di latte zuccherato o di miele.

  • Diarrea

-          infuso di polpa di carrube in polvere, 50 g in 1 litro d’acqua bollente.

-          infuso di ratania, 5 g in mezzo litro d’acqua bollente; per 1 giorno, in 3 volte.

-          infuso di salterella, 0,50 g in 1 litro d’acqua.

  • Per la digestione

         - Per prevenire i disturbi

-          alimentare soprattutto con carne cruda. Cospargere la carne destinata al cani più giovani, ogni giorno, con 1 cucchiaio da tavola di foglie tritate di prezzemolo, di crescione, di tarassaco e di sedano, in parti uguali.

  • Per facilitare la digestione

-          decotto di china, 2 g di polvere.

-          infuso di condurango, 4 g di scorza della radice.

-          infuso di quassia, 0,50 g di pezzettini.

  • Come depurativo

-          infuso di bardana – di cascara sagrada – di foglie di noce; mezzo cucchiaio, una volta al giorno.

Stitichezza

-          infuso di frangola, bollire 10 g di corteccia essiccata da almeno 2 anni in 150 g d’acqua per 30 min., macerare per 4 ore, filtrare.

-          bere un cucchiaino da caffè di olio di mandorle dolci.

  • Obesità

-          aggiungere agli alimenti farina di carrube ottenuta dalle sole valve del legume.

  • Come purga

-          succo di foglie di aloe, 10 g.

-          3 follicoli di senna macerati nell’acqua fredda per 4 ore.

-          decotto di spincervino, 30 g di bacche in mezzo litro d’acqua; 1 cucchiaio da tavola diluito in 1 bicchiere di acqua.

  • Vermi

-          somministrare 4 bulbi di aglio schiacciati, in un po’ di latte zuccherato; mezz’ora dopo somministrare 1 cucchiaino da caffè di olio di ricino.

-          decotto di radice di arancio dolce, 1 g in una ciotola d’acqua.

-          decotto di rizoma fresco di felce maschio, 30 g circa, utilizzare la parte interna di 2 rizomi e un frammento di scorza, in mezzo litro d’acqua.

-          rosa canina, 2 bacche tagliate a pezzetti mescolate nei cibi.

Per l’apparato respiratorio

  • Bronchite e tosse

-          infuso di drosera, 5 g di pianta in mezzo litro d’acqua; per 1 giorno.

-          infuso di grindelia, 0,50 g di polvere di sommità fiorite in mezzo litro d’acqua; per 1 giorno.

-          infuso di poligala, lasciare 5 g di rizoma in mezzo litro d’acqua per 15 min., per 1 giorno.

Per il fegato e per le reni

  • Insufficienza epatica

-          decotto di foglie di carciofo, 0,50 g in 1 litro d’acqua; 1 tazza al mattino, 1 alla sera.

  • Ittero

-          somministrare 2 bulbi di aglio schiacciato nel latte, poi un infuso: di luppolo – di tarassaco – di veronica, alla dose di 0,30 g in un quarto di litro d’acqua; 2 cucchiaini per volta.

-          decotto di boldo, bollire 15 g di foglie in 1 litro d’acqua per 2 min.; 1 cucchiaino da caffè in una ciotola di liquido.

-          tè di Giava, 1 cucchiaino da caffè in una ciotola.

  • Emorragia urinaria (ematuria)

-          infuso di uva ursina, 1 pizzico di foglie essiccate, sminuzzate, in una ciotola d’acqua, filtrare, zuccherare bene.

Per l’apparato genitale, gestazione, parto, allattamento

  • Emorragia genitale

-          decotto zuccherato e filtrato di amamelide, 5 g di foglie essiccate in 1 litro d’acqua; far bere durante il giorno.

  • Per eccitare le cagne

-          assenzio, 2 g di polvere di sommità fiorite essiccate al giorno.

-          finocchio, 4 g di polvere di semi.

  • Per calmare le cagne

-          infuso di ninfea, 0,30 g di fiori in una ciotola d’acqua bollente.

-          infuso di passiflora, la stessa dose.

  • Stimolante uterino, prima del parto

-          infuso di alloro, 10 g di foglie in un litro d’acqua; mezzo litro al giorno.

-          infuso di garofano, da 0,20 a 0,50 g di polvere di chiodi di garofano in una ciotola d’acqua.

-          infuso di zenzero, 0,10 g di polvere in una ciotola d’acqua bollente.

  • Per arrestare la secrezione lattea

Uso esterno:

-          frizionare le mammelle con un decotto di foglie di amamelide, 10 g in 100 g d’acqua.

-          applicare sulle mammelle un cataplasma di foglie di prezzemolo fresche.

Uso interno:

-          infuso di prezzemolo, 10 g di semi in una ciotola d’acqua; una ciotola al giorno.

-          purga di senna oppure di spincervino; per 4 giorni consecutivi.

  • Per favorire la secrezione lattea

-          mescolare 10 g di zucchero in polvere, 10 g di semi di anice verde e 10 g di semi di finocchio schiacciati; 2 g di questo miscuglio, 3 volte al giorno.

-          infuso di galega, 8 g di pianta essiccata in polvere in 1 litro d’acqua, filtrare; una ciotola al giorno.

Per la pelle

  • Dermatosi

-          decotto di salsapariglia, 50 g in 1 litro d’acqua; 2 ciotole al giorno.

-          polvere di salsapariglia, con miele, 25 g al giorno.

  • Eczema

-          purgare il cane, poi aggiungere crescione e baccabunga alla razione quotidiana di cibo.

-          Infuso di olearia, oppure di ortica, 50 g di foglie in 1 litro d’acqua; 2 cucchiai da tavola 2 volte al giorno.

-         frizionare l’epidermide con un infuso di foglie di rovo oppure con succo di cetriolo crudo.


Fonte: web, allevamento specializzato.

1
2
3
4
5