Atassia Cerebellare

Attenzione al nostro Pitbull!

L’Atassia cerebellare è una malattia che colpisce in maniera progressiva il sistema nervoso del nostro cane, provocando la perdita di coordinazione nel movimento, nell'equilibrio e inibendo piano piano tutte le capacità motorie.

L'Atassia attacca irrimediabilmente le fibre nervose posteriori del midollo spinale, aggredendo in modo specifico il cervelletto e le sue relazioni con il sistema nervoso, che implicano una perdita progressiva delle capacità di controllo dei movimenti; tale condizione limita la trasmissione delle informazioni e degli impulsi con il cervello, annullando lentamente la capacità percettiva e la coordinazione dei movimenti.

La malattia colpisce molto la razza Amstaff e in alcuni casi affini come il Pitbull (soprattutto per i "cross" attuati negli ultimi decenni tra le due razze), che in una prima fase iniziano a mostrare strani comportamenti nel movimento, cedevolezza, scoordinazione e asincronia nell'andatura delle azioni. Questa malattia all'inizio può essere facilmente confusa con altre malattie in quanto la perdita di controllo sembra non avere una continuità e il sistema nervoso reagisce gestendo l'equilibrio con compensazioni specifiche, quindi il movimento sembra riprendere in maniera corretta (lasciando auspicare a traumi momentanei, distorsioni o danni dovuti a lesioni), tuttavia gradualmente la perdita di controllo diventa grave e il cane non sarà più in grado di controllare il movimento.

Descrizione immagine

Tipi di Atassia nel cane

L'atassia è associabile spesso a numerose patologie, ma possiamo creare tre gruppi di riferimento, in base al manifestarsi della malattia: ATASSIA SENSORIALE, ATASSIA VESTIBOLARE, ATASSIA CEREBELLARE.

L'Atassia sensoriale si manifesta quando il midollo spinale viene compromesso ed è caratterizzata da barcollamenti del tronco, incrocio delle zampe, appoggio anomalo del piede.
Atassia vestibolare riguarda il danneggiamento e le lesioni al sistema nervoso vestibolare centrale o periferico, che è deputato alla trasmissione delle informazioni di equilibrio al cervello.
L'Atassia cerebellare si identifica invece con lesioni specifiche al cervelletto.


Sintomi di Atassia nel cane

L'Atassia si presenta in diverse forme e con diversi sintomi, ma gli eventi che devono destare dei sospetti sono generalmente di tipo motorio come una generale debolezza, una persistente sonnolenza, uno strano comportamento del movimento oculare, inappetenza prolungata, cadute e strani posizionamenti del corpo in movimento, movimenti e posture asimmetriche o asincronia nella risposta ai richiami.
 


Cause

La causa riguarda sempre il danneggiamento di quelle aree cerebrali legate al movimento (cervelletto, sistema nervoso centrale e/o periferico vestibolare). Molto spesso la malattia non ha una spiegazione chiara e succede di rado di poter dare con certezza una causa scatenante alla malattia, in quanto essa può scatenarsi da patologie neurologiche degenerative o reazioni anomale del sistema immunitario, oppure svilupparsi in seguito a infezioni, tumori, traumi, degenerazione del sistema immunitario, intossicazione da assunzione di sostanze pericolose contenute in farmaci (come metalli pesanti e neurotossine).


Diagnosi

Come per tutte le malattie la tempestività è un fattore chiave nell'affrontare questa grave malattia, pertanto consigliamo a tutti i nostri lettori di rivolgersi ad un professionista specializzato, anche solo per sospetti che possano ricondurre alla malattia.

La conferma diagnostica della malattia

Quando i sintomi si manifestano con insistenza il veterinario avvierà i test come da protocollo, tra cui un profilo chimico del sangue, un esame emocromocitometrico completo, quello delle urine e un controllo degli elettroliti.
Molte le tecniche di diagnostica per immagine che possono aiutare il professionista a svolgere le indagini sull'Atassia(come TAC, ecografie, risonanza magnetica, mielografia e raggi X), per poi rilevare se la malattia è localizzata al sistema periferico vestibolare, al midollo spinale, o al cervelletto.
 
Trattamento e cure

Per l'Atassia la cura come da "bacchetta magica" per i nostri amici purtroppo non esiste, come in molte delle patologie neurologiche non abbiamo ancora una conoscenza tale da offrire rimedi risolutivi. Tuttavia alcuni trattamenti operati a secondo della patologia, offrono buone risposte da parte del nostro amico. 
Interessante è la somministrazione di alcune vitamine come l'acido folico, che pare abbiano una buona risposta nei casi in cui sia stato compromesso il sistema nervoso periferico e non quello centrale. In molti casi la cura del nostro cane è a livello ambulatoriale, ma bisogna essere sempre vigili e contattare il proprio veterinario nel caso in cui la malattia peggiori o

L'Atassia è una malattia genetica autosomica recessiva e quindi si manifesta quando nei soggetti sono presenti delle coppie di geni mutati, la presenza di un solo gene mutato non porta la malattia, consigliamo agli allevatori professionisti/amatoriali di valutare la possibilità di effettuare il test genetico per valorizzare e proteggere i soggetti nati nel proprio allevamento.


Nei nuovi modelli di pedigree Fipken abbiamo inserito delle apposite voci per valorizzare tutti quei cani che hanno un test genetico che attesti l'assenza di coppie mutate di geni e quindi di alte probabilità di trasmettere la malattia.

 
Sorry no comments to display
* indicates required field
(this will not be published on the website)
(must start with http:// or www.)
maximum characters 2500, 2500 remaining