GASTROENTERITE Il Killer silenzioso

GASTROENTERITE
Informazioni, prevenzione e consigli

La Gastroenterite è una malattia molto seria che non deve mai essere trattata con superficialità. La Gastroenterite è determinata da un’irritazione dello stomaco e dell’intestino, che provoca generalmente stanchezza vomito e diarrea al nostro amico. Quando parliamo di Gastroenterite nel cane facciamo riferimento alla parvovirosi o gastroenterite virale o emorregica. Le cause si ritrovano in disturbi del metabolismo, malattie infiammatorie intestinali, alimentazione eccessiva o errata, ingestione di sostanze inopportune come la spazzatura, gli avanzi della tavola, oggetti vari (che possono provocare anche un’ostruzione intestinale) o le feci, ma anche più semplicemente parassiti, batteri, virus (proprio come nel caso della parvovirosi) o allergie.

I sintomi

Un cane affetto da Gastroenterite ha dei sintomi specifici che possono anche confondersi con altri tipi di patologie, come vomito e diarrea con presenza di sangue nelle feci, ma appena questi sintomi sono rilevati, conviene rivolgersi urgentemente ad un veterinario (il tempo in questi casi è alla base della salvezza del nostro amico, più tempo passa e meno probabilità abbiamo di salvarlo, soprattutto se cucciolo). L’animale manifesta una certa mancanza di appetito, inoltre è abbattuto e mostra scarsa attenzione e una risposta pigra a qualsiasi stimolo esterno.

Nella Gastroenterite si ha una forma di disidratazione nella quale potrete apprezzare pelle secca che resta modellata se facciamo una piegatura della pelle con le mani. La febbre può raggiungere anche i 40 o 41 gradi. Altri sintomi possibilmente riscontrabili sono: sintomi neurologici e miocardite acuta.
Lo chiamiamo KILLER SILENZIOSO perchè la morte può avvenire in pochi giorni anche per il subentrare di infezioni secondarie.

Le cause

Le cause della gastroenterite nel cane sono da rapportare alla diffusione di vari virus, che possono essere responsabili. Normalmente, comunque, il tutto è da imputare all’infezione da parvovirus. Si tratta di un agente infettivo che colpisce soltanto i cani, che appartiene ad una famiglia molto vicina a quello della quinta malattia dell’uomo.

Il cane si infetta venendo a contatto con feci, pelo e saliva di altri cani, ma anche a causa di insetti che ne sono vettori passivi. Può infettarsi anche per trasmissione via transplacentare. L’incubazione va dai 7 ai 14 giorni. Tra l’altro il virus tende a resistere nell’ambiente esterno e per eliminarlo bisogna utilizzare molta candeggina.

La cura, la prevenzione e l’alimentazione

Il primo consiglio è di tenere il cucciolo sempre a riparo da fonti infettive come saliva, feci o peli di altri cani, ed eseguire tutti i protocolli vaccinali con i relativi richiami.

Come abbiamo detto le cause della gastroenterite sono numerose, ed è importante ricordare che le terapie dipendono dalla causa. E’ quindi particolarmente utile fare una diagnosi rapida. Il vostro veterinario può prescrivere per questo una serie di indagini (analisi del sangue, ecografia addominale, esame delle feci, ricerca di virus e batteri, eccetera).
La cura della gastroenterite nel cane si basa sull’uso di antibiotici, che servono ad evitare le complicazioni determinate da infezioni batteriche secondarie, ma Si possono somministrare anche degli antiemetici, per bloccare il vomito ed evitare la disidratazione. Possono essere dati anche farmaci per la diarrea. Molto importante è, soprattutto, la fluidoterapia per via endovenosa. In questo caso si possono reintegrare i fluidi persi.

L’alimentazione deve essere sospesa per via orale finché il cane vomita, per evitare di continuare a stimolarlo. Dopo che sono passate 18 – 24 ore dal vomito, si può far seguire all’animale una dieta leggera e che sia facilmente digeribile; è meglio dare poco cibo e spesso. Per contrastare la mancanza di appetito, si possono somministrare anche delle vitamine, soprattutto quelle del gruppo B.

Lavoriamo per fornire un informazione completa a tutti gli appassionati, preghiamo gli associati (ma soprattutto chi viene sul nostro sito solo per prendere informazioni pur appartenendo ad altra associazione), di fornire una recensione onesta al sito. Grazie.
Fonte web e manuali veterinari





Sorry no comments to display
* indicates required field
(this will not be published on the website)
(must start with http:// or www.)
maximum characters 2500, 2500 remaining

Osservate che nelle feci non ci sia mai sangue.

Descrizione immagine

Se sospettate che il vostro cane sia affetto da Gastroenterite fate subito delle analisi specifiche.

Descrizione immagine

La cura è lenta e difficile e le armi da utilizzare in primis sono igiene e prevenzione.

Descrizione immagine

Attenzione ad attacchi di vomito, possono anche essere indice di possibili infezioni in atto. Se c'è frequenza o il vomito è associato ad un malessere del cane, portatelo subito dal vostro veterinario.

Descrizione immagine