Uno standard è il riferimento più ampio e importante per fornire una guida solida per gli allevatori che desiderano mantenere la qualità della razza e migliorarla ove possibile, seguendo e ricercando l'affermazione delle caratteristiche indicate per ottenere una selezione omogenea e similare in tutto il mondo. Fipken ha apportato le precisazioni e le modifiche,  necessarie ad una comprensione e una applicazione più semplice e concreta.

I giudici Fipken sono deputati allo studio profondo delle caratteristiche enunciate in questo documento a difesa della razza, e sono custodi e garanti del giudizio da adottare in maniera sempre onesta e trasparente. 


Presidente Fipken

Giovanni Mazzone

Standard EXTREME BULL (XBULL) Fipken

Descrizione immagine

L'EXTREME BULL (in breve XBULL), nasce dall'intervento di numerosi appassionati che si sono prodigati e interessati alla tutela di una tipologia di cane particolarmente apprezzabile e dalla grossa mole.


L'XBULL è un cane che ha estrazione da una particolare selezione dell'American Pit Bull Terrier; si afferma da uno standard creato con l'intento di valorizzare, tutelare e affermare cani di grossa mole, che non sono preferiti e ricercati dai registri UKC e ADBA.

Si tratta di un cane imponente, versatile e funzionale, molto equilibrato, di forte impostazione muscolare, agile, attento, coraggioso e dall'energia interminabile. Ripone le sue origini da ceppi che confondono in un solo cane le caratteristiche maggiori di potenza e struttura dei cani di tipo "BULL", con le caratteristiche di intelligenza e passione che contraddistinguono i cani di tipo "TERRIER".


Lo standard di questa razza nuova rappresenta un pilastro della selezione specifica di cani di importante presenza, dalle forme maestose, elastico e tenace.


Tale standard è da considerare legittimazione della razza e deve essere approfondito e seguito minuziosamente per la selezione, in maniera tale da diminuire fortemente la presenza di difetti che possano pregiudicare la salute e il benessere dell'XBULL. Non è tollerato nessun incrocio o caratteristica che possa ricondurre all'incrocio con altre razze.

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

Scheda misure


XBULL PESO

Maschi: dai 33 kg in poi

Femmine: dai 30 kg in poi

XBULL ALTEZZA

Maschi: da 51 cm in poi ma in proporzione e armonie delle forme, per una funzionalità massima

Femmine: da 49 cm in poi ma in proporzione e armonie delle forme, per una funzionalità massima

ASPETTO GENERALE

L'XBULL (Extreme Bull) è un cane di taglia grande, robusto e compatto, ha pelo corto, duroe crespo, muscolatura ben definita e solidità nelle articolazioni sempre proporzionate al peso. E' un cane potente e atletico, ma sempre equilibrato. Il suo corpo può essere leggermente più lungo che alto, quindi le proporzioni laterali sono più flessibili in una visione quadrato/rettangolo.

Descrizione immagine
ZAMPA

La parte che appoggia al suolo (piede) è essenziale per un Pitbull ad affermare la sua attinenza al lavoro.
I piedi sono di media grandezza, rotondi e compatti, con dita ben arcuate e di spessore, cuscinetti elastici. I metacarpi visti di lato sono di media lunghezza, spessi e forti ma comunque flessibili, mostrando una leggera angolazione se visti di lato, capaci di assorbire le forze esterne e minimizzare le sollecitazioni. 

DIFETTI:
Piede di lepre e piede allargato (piede allungato e stretto, debole e allargato come se non fosse ingrado di sostenere il peso).
Metacarpo debole ( cedevole e piegato in maniera asimmetrica o troppo sottile da permettere movimenti veloci).

MOVIMENTO
L'XBULL si muove con sicurezza, trasmettendo l'impressione di fiuciosa curiosità a quello che lo circonda. Al trotto, l'andatura è elastica e armoniosa senza particolare sforzo, potente e ben coordinato, allunga i muscoli e mostra imposizione muscolare e sempre simmetria nei movimenti lineari. Le zampe devono seguire sempre la direzione del movimento e non girare all'esterno o all'interno. Mantiene sempre equilibrio e non accenna cedimenti posturali.

Descrizione immagine

PROPORZIONI

Appiombo Anteriore


La lunghezza della gamba anteriore (misurata dal punto di gomito al suolo) dovrebbe corrispondere pressappoco alla metà dell'altezza del cane al garrese. La tolleranza è del 15%.

Descrizione immagine

PROPORZIONI


L'XBULL è un cane compatto che rispetta proporzioni armononiose e geometricamente regolari.

Lateralmente gli angoli sono retti e la distanze tra la spalla e l'anca e la spalla e il suolo sono molto simili.


Lateralmente, in una visione di prospettiva degli angoli, sembra trasparire un quadrato che parte dal suolo e si prospetta sul punto della spalla e dell'anca.

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

COLLO


L'XBULL ha un collo di lunghezza media (un collo troppo corto o troppo lungo limita le funzionalità del soggetto).

Il collo parte doppio sulle spalle e si assottiglia fino all'attaccatura del cranio, dietro i masseteri.

Sul collo si dovrebbe vedere una linea divisoria centrale (nella vista superiore).

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

TESTA


La testa ha una lunghezza media, con proporzioni tra base e canna nasale, cranio piatto e ampio, muso profondo e imponente sul viso. Le orecchie sono di medie dimensioni, portate alte e possono essere naturali o tagliate (Cosa attualmente illegale in Italia) .

Il muso è largo e profondo, con una leggera conicità dallo stop al naso, e un leggero allontanamento sotto gli occhi .

La lunghezza del muso è leggermente inferiore (5% tolleranza max) o uguale alla lunghezza del cranio (parte alta). La linea superiore del muso è generalmente diritta.

E' da considerare difetto un muso troppo corto, uno stop troppo alto, una mascella debole, la punta canna nasale appuntita, una proporzione errata e la mandibola con masseteri debole e stretta.

La testa femminile è meno ampia di quella maschile e ha masseteri meno pronunciati ma sempre ben proporzionati con il resto del cranio, ad affermare forza e potenza.

La mascella inferiore è ben sviluppata , larga e profonda. Le labbra sono regolari e mai troppo appese.
E' da considerare difetto quando la parte finale della canna nasale finisce a punta e la mandibola con masseteri deboli.

Altri difetti sono costituiti da una canna nasale così corta da interferire con la normale respirazione .

La testa dell'XBULL è unica nel genere e deve dare l'impressione di grande potenza. I masseteri sono larghi e pronunciati sul viso; la testa non è mai sproporzionata (troppo grande o troppo piccola)  rispetto alle dimensioni del corpo. Visto di fronte, la testa ha la forma di un ampio cuneo smussato. Nella vista laterale, la parte del cranio che attacca al collo e la punta del muso sono quasi parallele tra loro.

Il muso e la parte alta della testa sono uniti dal salto nasofrontale (stop) moderatamente profondo e ben definito.

Le arcate sopraorbitali sopra gli occhi sono ben definite, ma non pronunciate. Al centro del cranio sulla parte alta della testa vi è una linea che divide il cranio in due, con profondità lieve ma marcata.

Il cranio è profondo e largo tra le orecchie, alla vista dall'alto, si assottiglia leggermente verso la fine della parte alta, come se fosse un cuneo. Il solco che divide il cranio diminuisce in profondità dallo stop all'occipite.

Generalmente la testa non ha troppe rughe ed un eccesso di rugosità non è da preferire insieme ad una giogaia pronunciata.

Quando il cane è attento o in punta, si formano delle rughe su fronte e parte laterale che danno all'XBULL un espressione unica.

COLORI E CARATTERISTICHE GENERALI


L'XBULL è accettato in tutti i colori, ad eccezione del merle che viene considerato un difetto grave.

L'EXTREME BULL è un cane che combina forza, velocità e doti atletiche, pertanto non deve mai apparire tozzo e tanto pesante o impedito anatomicamente da non essere funzionale.
La prima caratteristica è la capacità funzionale per affermare l'attinenza a ogni attività atletica e respirare facilmente nei movimenti.


Qualsiasi caratteristica eccessiva o sproporzionata (gambe corte,  o sproporzioni nel petto, nella testa o nella muscolatura non sono preferiti)  potrebbe interferire con l'attività fisica o la capacità di lavoro .



Descrizione immagine

DENTI

L'XBULL dispone di un set completo di denti equidistanti, bianchi e a forbice (i canini superiori antecedono leggermente gli incisivi inferiori).

Denti permanenti

2 x (I 3/3 -C 1/1 – P 4/4 – M 2/3) = 42

LEGENDA: I = Incisivi - C = Canini - P = Premolari - M = Molari -Inferiori/Superiori

Enognatismo e prognatismo sono considerati difetti gravi: il giudice, esaminerà sempre la dentatura per accertarsi che sia corretta.
Le malocclusioni sono ereditarie, frutto di una componente genetica che sembra essere influenzata dal contesto ambientale ed è pertanto buona norma escludere dalla riproduzione i soggetti enognati o prognati.

Non deve presentare denti mancanti per tare genetiche (salvo certificazione di estirpazione)

La mandibola non deve presentare difformità anatomiche come l'asimmetria mandibolare che provoca bocca storta, morso oltrepassato, ecc.

Il naso è ampio con ampi narici aperte . Il naso può essere di qualsiasi colore: black nose (tartufo nero) - red nose (tartufo rosso) - Blue nose (tartufo blu) .

OCCHI

Gli occhi sono di media grandezza, e sono accettati di qualsiasi colore tranne blu (perchè associati all'albinismo o a problemi congeniti), rotondi, ben distanziati e bassi sul cranio . Tutti i colori sono ugualmente accettabili tranne il blu , che è un difetto grave .

Difetti gravi: occhi sporgenti ; entrambi gli occhi non abbinati a colori; occhi azzurri .

ORECCHIE

Le orecchie sono attaccate alte e possono essere naturali o tagliata senza preferenze (si precisa che per effetto della  Legge 4 novembre 2010, n.201, recidere le orecchie ai fini estetici è reato).

Decisioni di ritiro : sordità unilaterale o bilaterale (se non motivate da traumi non ascrivibili a problemi congeniti)

Descrizione immagine

APPIOMBI


Gli appiombi devono indicare la direzione e la posizione che le zampe del cane prendono in rapporto al suolo. Un giudice deve definire le diverse tipologie creando delle linee immaginarie nelle quali si inscrivono i raggi degli arti.


Le due grandi linee verticali da prendere in considerazione per l'osservazione degli arti partono rispettivamente dalla punta della spalla e da quella della natica.


Osservando l'XBULL di profilo, di fronte e da dietro il cane, in appoggio normale sul suolo, deve formare una linea verticale che parte dalla punta della spalla e che deve cadere leggermente davanti al piede.

Gli appiombi anteriori che cadono leggermente avanti non sono difetto e vengono considerati “ben piantati”.


Difetti rilevanti sono per l'anteriore: zampa mancina (in cui le zampe ruotano verso l'esterno), zampa cagnola (dove le zampe ruotano verso l'interno), zampe chiuse avanti (la zampa chiude in linea ma all'interno delle spalle), sgomitato (se i gomiti escono all'esterno delle linee).


Un difetto negli appiombi è costituito da zampe troppo lunghe o troppo corte, troppo doppie o troppo sottili in proporzione al peso.



Difetti rilevanti per gli appiombi posteriori corrispondono a quelli anteriori al di fuori di quelli indicati in foto in basso come divergente (la parte finale delle zampe apre al suolo oltre le anche posteriori), e aperto (l'intera zampa apre esternamente formando un arco dove il quadricipite assume una forma irregolare e proiettata verso l'esterno dalla vista posteriore).

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine


CODA


La coda è corta a continuazione longitudinale della colonna vertebrale, mediamente corrispondente alla fine del garretto o poco prima, ma non avanzata rispetto alla punta del garretto, non tenuta storta rispetto alla direzione del corpo.

Si assottiglia verso la fine, partendo da un'attaccatura solida, non è arricciata o piegata verso il dorso ed  è attaccata bassa alla fine della top line quasi a terminare la curva di top line che inizia al garrese.

Generalmente non è portata dritta quando è bassa e crea una "S" leggera in posizione rilassata, non si innalza oltre l'altezza del dorso quando è in movimento, non ha coda a vite (difetto grave).

Una coda evidentemente storta, o molto debole in rigidità o movimento può indicare problemi alla colonna.i solito viene descritta come il manico di una vecchia pompa a mano per acqua.

Quando il cane è agitato, in punta o particolarmente attento tende a portare alta la coda, ma tale portamento (a meno che non si tratta di sfida imminente) non è preferibile per eccessiva dimostrazione di dominanza.

Il fatto di tenere la coda tra le gambe posteriori deve essere considerato un segno di carattere troppo timido e dominato (sempre che la cosa non riguardi l'intervento di terzi che provoca fastidio al soggetto), pertanto costituisce difetto se prolungato.

La coda serve ad indicare gli stati psicologici del cane, quindi mostra anche coraggio e sicurezza.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

TOP LINE

 

La top line è la linea che dal garrese (parte anteriore della schiena), finisce alla punta della coda, che per essere corretta deve seguire una segmento di leggera discesa verso la coda.

Un difetto grave si riscontra in una top line irregolare con curva al centro della schiena (insellatura), oppure quando la punta dell'attaccatura della coda supera in segmento parallelo al suolo, la base del collo del cane.

 

Descrizione immagine

DIFETTI ELIMINATORI


Difetti : Gambe senza muoversi sullo stesso piano ; gambe oltre a raggiungere ; gambe che attraversano più nella parte anteriore o posteriore; gambe posteriori in movimento troppo vicino o toccanti.

( Un difetto eliminatorio è un difetto tanto serio da determinare la squalifica del cane a prescindere dalla competizione )

  • Camminata asimmetrica rispetto al segmento di direzione.
  • Gambe corte o eccessivamente lunghe che proibiscono alcuni movimenti e la funzionalità del cane.
  • Sproporzione nelle dimensione: Testa abnorme rispetto al corpo, ossa troppo doppie rispetto al corpo, petto troppo largo, ecc).
  • Muso così breve da non permettere una normale respirazione.
  • Prognatismo o enognatismo.
  • Cagnolismo o Mancinismo tali da impedire alcuni movimenti, quindi da interferire con la funzionalità del cane.
  • Coda torta o arricciata.
  • Criptorchidismo unilaterale o bilaterale.
  • Albinismo.
  • Merle (colore).
  • Sordità unilaterale o bilaterale.
  • Pelo lungo.
  • Nanismo.

RINGRAZIAMENTI: Si ringraziano i sig.ri: Sabelli Bruno, Copersito Vincenzo, Ciotola Roberto, Vecchione Giuseppe, Vigna Vincenzo.

STORIA


Verso la metà del XIX secolo , cinofili in Inghilterra , Irlanda e Scozia hanno cominciato a fare incroci tra bulldog e terrier, alla ricerca di un cane che ha combinato la gameness del terrier con la forza e atletismo del Bulldog . Il risultato è stato un cane che incarna tutte le virtù attribuite a grandi guerrieri : la forza , il coraggio indomito, l'amore e la gentilezza con i propri cari . Gli immigrati hanno portato quest incroci "bull -and- terrier" negli Stati Uniti . L'American Pit Bull Terrier  non è mai passato inosservato a tutti gli appassionati e cinofili in generale, che hanno usato i loro APBTs come cani di cattura per i bovini semi - selvatici e maiali, per la caccia, per guidare il bestiame e come compagni in famiglia. Oggi, l'American Pit Bull Terrier continua a dimostrare la sua versatilità e afferma di essere un cane completo, competendo ad altissimi livelli e con successo in Obbedienza, salto in alto su poedana e non, Rally Obedience, inseguimento, Agilità, Coursing, Dock Jumping e tiro del peso, eccellendo peraltro in conformazione e bellezza.

Descrizione immagine