DIMORFISMO SESSUALE NEL PITBULL/AMSTAFF A cura di Giovanni Mazzone

Nelle razze di tipo “Bull” la materia “Dimorfismo” viene quasi banalizzata o addirittura ignorata in alcuni casi, è indubbio però che i veri esperti non possano trattare la materia con superficialità. Gli studiosi di cinofilia e zoognostica in generale hanno rilevato oltre 100 differenze in alcune razze tra maschi e femmine, dalla postura all'atteggiamento del corpo, dal carattere alla taglia, passando per numerose sfumature a volte impercettibili anche ai più attenti.Il dimorfismo non si può osservare solo in una differenza proporzionale nel cranio o nella testa e non avere una percezione immediata delle caratteristiche maschio/femmina, può essere accettabile per i “NON ADDETTI AI LAVORI”, un buon allevatore deve considerare il dimorfismo come una condizione importante in una selezionare di un certo prestigio.
Vorrei precisare tuttavia che una femmina fortemente mascolina o un maschio evidentemente effemminato non sono motivo di scarto in una competizione morfologica ma sono certamente motivo di penalizzazione da parte di un giudice esperto.
Le basi del dimorfismo sessuale
La base del dimorfismo è concentrata in numerose caratteristiche esterne, ma deriva più in profondità dalla risposta del sistema endocrino alle funzionalità specifiche di sesso.
Il maschio e la femmina nel cane, così come nell’uomo, non hanno gli stessi compiti e non sono stati concepiti dalla natura e dall’evoluzione per le stesse funzioni. Il dimorfismo sessuale come già detto, non è rappresentato solo dalla semplice differenza di caratteristiche che si possono trovare per esempio nella testa del maschio e della femmina, ma si osserva in tutte le caratteristiche che differenziano l’uomo e la donna in ragione della funzionalità ricercata dagli specifici meccanismi fisiologici: es. rene più lungo e anca più larga nella femmina per la sua predisposizione alla gravidanza, osso più pesante nel maschio, ecc.

 

 

Il dimorfismo nel nostro Pitbull/Amstaff
Ho sempre sostenuto che un vero appassionato e soprattutto un buon allevatore, per ottenere un osservazione adeguata e una buona selezione, debbano essere principalmente dei buoni giudici, quindi saper valutare tutto in maniera imparziale e debitamente critica, dalla morfologia al carattere, dalla salute alla genetica.
Pitbull, Amstaff e Bully, anche se sono razze che esplicano la principale impressione sulla fierezza e sulla forza, dovrebbero comunque dimostrare rispettivamente mascolinità adeguata per i maschi e apprezzabile femminilità, delicatezza ed eleganza per le femmine.
Le differenze tra maschio e femmina Amstaff/Pitbull
Pur avendo le due tipologie (Amstaff/Pitbull) la stessa estrazione seguono comunque delle selezioni diverse, ma conservano buona parte delle caratteristiche per cui tratterò l'argomento con un solo paragrafo.
Di seguito cercherò di evidenziare le differenze che considero più importanti tra maschi e femmine.
Testa - Espressione facciale
La testa in proporzione alla taglia è più grande e evidente nel maschio dove il massetere è più profondo e pronunciato nel maschio con tratti marcati e cresta sagittale profonda, tratti più “gentili” nelle femmine che presentano testa più piccola rispetto al maschio ma in proporzione alla taglia, faccia distesa e tratti meno marcati. Nel maschio è palese che l’espressione sia più seria, fiera e autorevole per effetto della differenza di alcuni specifici tratti somatici, mentre per gli stessi la femmina sembrerà più gentile e dolce. Questo è possibile per differenza tra dimensioni e forme cranio/facciali.
Taglia e pesoCi sono evidentemente differenze di taglia e peso, tra soggetti maschi e femmine di razza Pitbull/Amstaff, questa differenza vede la femmina più piccola in taglia (AMSTAFF: Maschi 46/48cm e femmine 43/46cm - PITBULL: Maschi 45/54cm e femmine 43/51cm ), e più leggera nel peso in proporzione ovviamente alla sua taglia. Ossa più sottili per la femmina e petto meno largo e imponente.
ColloCollo più sottile nelle femmine (sempre in proporzione alla taglia), più doppio e muscoloso nel maschio.
Muscolatura, rene e bacinoNel maschio abbiamo muscoli più spessi e pieni, soprattutto nella parte anteriore, spalle, petto, dorso e rene più corto.La conformazione del bacino è più ampia nella femmina per un ovvio rapporto con la gravidanza.
MovimentoLa femmina ha un movimento leggero ed elegante pur restando fiera e mantenendo la testa alta, mentre il maschio muove con maggiore potenza e determinazione, fierezza e determinazione.
CarattereAnche se entrambe le selezioni sono conosciute (sia per il maschio che per la femmina) per il grande carattere, forte coraggioso e combattivo in ogni circostanza, il maschio di Amstaff/Pitbull è generalmente più dominante e possessivo della femmina, che si dimostra più tranquilla e fedele.Maschio e femmina hanno pressappoco lo stesso atteggiamento nel rapporto con gli intraspecifici (anche se una buona socializzazione può rendere la predisposizione più vantaggiosa per l'interazione), generalmente non tollerano di buon grado altri cani dello stesso sesso.

Tendenzialmente sia il maschio che la femmina di Amstaff/Pitbull hanno un rapporto affettuoso con l'umano, ma la femmina è comunque generalmente più disponibile e premurosa, sia con l'umano che con la prole, infatti cerca di soddisfare le aspettative e crescere i cuccioli con attenzione e abdicazione (cosa che non fanno allo stesso modo le femmine con caratteristiche mascoline).



NOTA: Più dolci ma anche più fedeli e determinate, le femmine spesso sono anche piuttosto concentrate sulle attività lavorative in maniera decisa e sono più legate al padrone.